· 

Un carrello multidirezionale al lavoro (video)

Nel filmato vediamo un carrello elevatore multidirezionale, in azione nella sede del nostro cliente Pronema ad Agrate Conturbia (No).  Si tratta di un COMBILIFT C2500STE, operativo da giugno 2021.

Nel magazzino dell’azienda, produttrice di zanzariere e tende, c’è una quotidiana movimentazione dei profili in alluminio, il cui ingombro comporta diversi accorgimenti in fase di trasporto e un particolare sistema di stoccaggio merci. Come vediamo sono carichi molto lunghi, complicati da movimentare all'interno di normali corsie, al contrario dalla merce abitualmente stoccata in bancali.

Effettuare le consuete manovre in magazzino avvalendosi di un carrello elevatore tradizionale necessiterebbe una quantità di spazio notevole, oltre a precludere temporaneamente il transito nell'area ad altri operatori e mezzi, incidendo così sulla produttività. Il problema comune nei magazzini che trattano profili, tubi, barrame, estrusi e metalli in genere è proprio la dimensione di queste merci e la densità di stoccaggio, che necessita di essere implementata in modo efficace.

  

 

Da un primo sopralluogo abbiamo compreso le necessità di Pronema nel nuovo stabilimento, suggerendo alla proprietà l'impiego di un Combi-STE.

Il COMBILIFT C2500STE è un carrello elettrico multidirezionale a quattro ruote sterzanti, dotato di una cabina panoramica “uomo in piedi” che permette all'operatore di avere sotto minuzioso controllo l'attività. Quello che ne fa una scelta vincente in spazi di lavoro come questo è la personalizzazione: oltre alla serie di optional che monta, infatti, è possibile scegliere tra vari tipi di cabina e adattare le lunghezze del pianale di carico in base alla tipologia di merci da movimentare.

Il mezzo che vediamo in questo video è stato configurato su misura, dopo aver visionato il magazzino di Pronema. Come abbiamo appreso, l'esigenza era quella di sostituire il carrello laterale utilizzato in precedenza pur senza stravolgere l'operatività, individuando un mezzo idoneo a manovrare negli stessi spazi migliorandone la gestione.

Quello era il carrello che faceva al caso loro.

Combi-STE è adatto all'impiego in corsie molto strette, fino a 1600 mm. Specialmente quando dotate di guide con rulli di contrasto, la prevenzione di eventuali danni a scaffalature e merci con questo strumento di lavoro è massima, garantendo movimenti precisi e veloci. Si tratta di un aspetto particolarmente apprezzato e che non trova eguali in altri tipi di carrelli elevatori. Inoltre, questo modello ha il pregio di poter essere utilizzato nella movimentazione dei materiali anche al di fuori della corsia. In questo caso, le quattro ruote sterzanti riducono drasticamente lo spazio di manovra permettendo all'operatore di spostarsi agevolmente in più direzioni, effettuando movimenti di alta precisione, questo anche a vantaggio della sicurezza di merci e persone. 

 

 

I vantaggi legati all'utilizzo di questa macchina sono molteplici. Un dato interessante di questo strumento estremamente funzionale è che, oltre a una più efficiente gestione degli spazi a terra, consente di sfruttare al massimo quelli verticali (fino a 5500 mm per una portata di 1450 kg). Osservando il nostro video è facile rendersi conto di come, in Combi-STE, sia il design che la tecnologia innovativa siano a servizio delle esigenze del cliente.

In generale, il multidirezionale è una soluzione smart per ottimizzare il magazzino, specie in contesti di scaffalature pre-esistenti che altrimenti andrebbero riorganizzate, con conseguenti rallentamenti e costi: lo abbiamo visto nei nostri sessant'anni di esperienza al fianco delle aziende.

In casi come questo e ogni qualvolta via siano esigenze  fori standard, un carrello multidirezionale  può essere la soluzione.