· 

Case study: un carrello elevatore multidirezionale per la movimentazione di profilati in alluminio

 

Ci sono tipi di merci che, quando trasportate, necessitano alcuni accorgimenti. La ragione è nella loro forma e dimensione, come nel caso dei profilati in alluminio. Si tratta di carichi molto lunghi e ingombranti, difficili da movimentare con carrelli tradizionali. Richiedono uno stoccaggio particolare a magazzino.

Alla Pam System, società con sede a Formigliana (VC), serviva un nuovo carrello per la flotta aziendale. L'impresa si occupa di sistemi in alluminio per serramenti e serviva un nuovo mezzo in grado di manovrare in sicurezza carichi lunghi in spazi ridotti.

Lavoriamo con l'azienda da diversi anni e ne conosciamo le esigenze. Individuammo perciò il  mezzo ideale per integrarsi al parco macchine: un carrello elevatore multidirezionale Hubtex Serie 2121.

 

CARRELLO ELEVATORE MULTIDIREZIONALE: VANTAGGI

Appositamente progettato per arrivare dove gli altri carrelli non arrivano, o faticano ad arrivare, i carrelli elevatori multidirezionali sono mezzi da lavoro con caratteristiche speciali: grazie alle quattro ruote sterzanti, questa tipologia di muletto è in grado di spostarsi in direzione frontale, laterale, diagonale e di eseguire la rotazione sul posto, con movimenti di alta precisione e riducendo al minimo il raggio di sterzata. La maneggevolezza diventa determinante negli spazi angusti, a vantaggio della produttività. 

Un aspetto da non sottovalutare nel suo impiego è la gestione stessa delle superfici di magazzino: dotarsi di carrelli elevatori di questo tipo significa poter restringere le corsie, così da ottimizzare lo spazio aumentando la densità di stoccaggio, senza impattare sui tempi di lavoro. Il che rappresenta senza dubbio un vantaggio competitivo notevole.

L'Hubtex serie 2121 unisce alla dimensione ridotta del telaio una portata fino a 3000 kg e un sollevamento fino a 8500 mm. Una delle caratteristiche principali è la cabina molto spaziosa, che garantisce una visibilità panoramica decisamente sopra la media. Ma questo non è il solo aspetto che rende questo mezzo uno strumento all'avanguardia.

 

Basta una rapida occhiata per rendersi conto della particolare attenzione rivolta all'ergonomia in cabina. La posizione dei comandi - un moderno joystick multifunzione e un piccolo volante - è studiata per una guida facile e confortevole.
A un osservatore poco esperto potrebbe sembrare un dato accessorio; si tratta invece di un requisito fondamentale affinché l'operatore sia completamente concentrato sulle manovre di movimentazione e stoccaggio merci, in ogni situazione. Le condizioni di guida nei contesti aziendali possono essere anche molto diverse tra loro; pensiamo ad esempio a rampe, passaggi su spazi esterni e ai cortili, in cui la stabilità è essenziale per evitare cadute ed eventuali danni alle merci trasportate.

Qui entrano in gioco il telaio articolato, che permette il contatto a terra di tutte le ruote anche in presenza di dislivelli, e l'assortimento della gommatura. Realizzata in vulkolan, elastica, superelastica o cushion, è l'ideale sia per spazi interni che esterni del magazzino.

L'importanza di un mezzo così specifico venne colta e il carrello multidirezionale andò a unirsi alla flotta già presente in azienda, implementandone le performance.


Somet dispone di diversi modelli di carrelli elevatori suddivisi in differenti categorie: è parte del nostro impegno individuare nella gamma dei carrelli elevatori il mezzo più adatto al cliente e personalizzarlo nelle dotazioni.